Alla stazione

di Nelv


Si accompagnava Biagio l’Originale in stazione.
Alle 13:10, come da programma, arriva il treno: occorre a questo punto sapere che la banchina era gremita, e che sarebbe stato quindi difficilissimo trovare un posto a sedere, motivo per cui l’Originale comincia a tendere (in maniera rigorosamente asintotica, visti i numerosi controllori) alla linea gialla, seguendo la porta più vicina del treno in arrivo, con velocità sempre crescente.

L’Orientale lo saluta, e sfreccia verso le scale per uscire dalla stazione.
Quando più tardi gli ho chiesto perché, mi ha detto che stava conservando la quantità di moto.

Annunci