Qualcosa vorrà pur dire

di Nelv


Ieri non ho neanche acceso il computer.

La settimana sta andando insolitamente bene, speriamo si concluda in questa direzione; ieri ho preso il (credo) primo libro di Mauro Zucconi, che è il tipo di Come Diventare Il Mio Cane: il link è nelle letture consigliate, lui scrive molto bene e “In caso di spontaneità” – questo il nome del libro – è una raccolta di racconti ben scritti. Insomma, si ha da dargli un’occhiata, avendone la possibilità.

C’è questa provetta la settimana prossima e come previsto comincio a sentire l’angoscia solo ora: passerò le prossime giornate imparando grossomodo by heart gli svolgimenti delle vecchie provette e augurandomi caldamente che non escano fuori altre tipologie di esercizio; l’idea è di dimenticarsi tutto entro l’ora successiva allo svolgimento della stessa.

Speriamo di farcela.

Poi qui anche se è Maggio fa freddo e piove, ma non è un problema: summer is a state of mind, diceva qualcuno, e non se lo diceva nessuno lo dico io – quantomeno per me è così -, quindi anche se ci sono delle spruzzate di neve, amen, ben vengano. In fondo il freddo è più tollerabile del caldo.

Annunci