Guest stars – XXVII

di Nelv


Quando è morto Andreotti mi sono sentito… tradito.

Mario: «[…] era troppo chiacchierato. Anche gli altri esponenti della tua corrente sono chiacchierati: tutto questo non è bene.»
Giulio: «Anch’io sono chiacchierato.»
M: «Ma tu sei Giulio Andreotti, loro no.»
G: «Almeno questo non è colpa mia.»
M: «Giulio, perché ti circondi di certa gente?»
G: «La guerra si fa con i soldati che si hanno.»
M: «I migliori possono scegliere i soldati migliori.»
G: «Ma gli alberi per crescere hanno bisogno del concime.»
M: «La tua ironia è atroce.»
G: «L’ironia è la migliore cura per non morire, e le cure per non morire sono sempre atroci.»

[P. Sorrentino; Il divo]

(è l’ultima! Fine di un anno di Guest stars – credo le raccoglierò in una pagina quanto prima.)

Annunci