Rapidissimamente

di Nelv


Che comunque sposto il tutto a sabato e basta.

Giorni d’angoscia pura, come non capitava quando storia dell’arte doveva interrogare e tu sentivi che sarebbe toccata a te, e infatti quella il giorno dopo fa Volontari? Ci sono volontari? Fornasin, vuoi venire volontario? Mi sono sempre domandato che razza di domanda fosse Vuoi venire volontario?.

Messe da parte le angosce e le loro cause rimane una fine di Novembre piuttosto fredda ma ancora senza neve (almeno quello), mi dicono poi che sono riaperti i mercatini di Natale che inaugurano il grande Periodo del Magone.

Messo da parte il Periodo del Magone e le sue cause rimane che la sperimentazione di questo semestre (riassumibile in “vediamo se veramente uno se la può cavare anche se a conti fatti non fa un c*”) non sembra dare risultati proprio ottimali, ma se non altro sono molto meno stanco degli altri anni. Eh, vorrei vedere.

Messe da parte le sperimentazioni didattiche e le loro cause rimane più o meno un mese fino a Natale. Ho ritrovato dei versi del 2009 (prima di iniziare a leggere Pessoa e sentirmi inadeguato avevo di queste pretese):

Natale è sparito:
festeggiamo, comunque,
ma spiegami, perché?

Messo da parte il Dicembre 2009, rimane la primavera del 2009, e tutto ciò che tra la primavera del 2009 e quella del 2008 è stato: e tolto quello, veramente non c’è più niente.

Annunci